COMUNICAZIONE IN MERITO AD ARTICOLO SU "L'INFORMZIONE"

L’Ente Cassa di Faetano intende precisare, completare e correggere i contenuti riportati nell’articolo “Delibera del Governo prende 286 Mila Euro dei Cittadini di Faetano per darli a BSM”, pubblicato in data giovedì 27 gennaio sul quotidiano l’Informazione di San Marino.

Non è costume dell’Ente sottrarsi al confronto, pertanto - a fronte di un invito formale ad intervenire - l’istituzione non avrebbe avuto alcuna riserva nell’essere presente alla serata citata nell’articolo.

Quando ha acquisito la proprietà della vecchia scuola elementare di Faetano, l’Ente ha fatto un investimento importante costruendo un nuovo plesso in rispondenza ai requisiti ambientali e ai moderni canoni didattici. I proventi degli affitti dei locali situati nella nuova sede dell’Ente, utilizzati dalla Farmacia, dall’Ambulatorio, dalle Poste e dalla Gendarmeria, derivano da strutture realizzate grazie ai dividendi provenienti dalla Banca di San Marino.

L’Ente dalla sua nascita ha elargito sul territorio oltre 25 Milioni di euro per lo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese e del Castello di Faetano, dato che cresce ulteriormente se si considerano tutti gli interventi fatti a partire dalla fondazione della Cassa Rurale di Faetano, della quale si è celebrato il centenario nei mesi scorsi. Fedele dunque alla sua mission e agli ideali ereditati dai fondatori della Cassa Rurale, l’Ente continua a porsi come obiettivo quello di essere soggetto propositivo e attivo a favore della collettività.

Al contempo all’Ente, nel suo ruolo di proprietario di Banca di San Marino, spetta la responsabilità di vigilare sul buon andamento dell’azienda bancaria e, in quest’ottica, di consolidarne il patrimonio. BSM sta proiettando i propri bilanci verso un buon attivo i cui segni emergono già dall’esercizio finanziario 2021 e che dovrebbe esprimersi con più sostanza nel 2022 - come previsto dal piano industriale - portando ad un considerevole utile che sarà possibile, con le assemblee della primavera 2023, tramutare in dividendi: questo è il modo per essere utili al territorio.

Riteniamo sia doveroso sottolineare che Banca di San Marino ha dato - e sta dando - lavoro anche a molti Faetanesi ed è stata la prima azienda di credito a sostenere il progetto d’industrializzazione di Faetano.

Ente Cassa di Faetano conferma pertanto la propria disponibilità al confronto e al dialogo, qualora richiesti nelle opportune forme e modalità.

Il senso di responsabilità derivante dalla storia centenaria che lega Banca di San Marino ed Ente Cassa di Faetano alla Repubblica e al nostro Castello, ci impone in questo momento di concentrarci sul progetto di rilancio dell’istituto bancario, per garantire la continuità dell’attività di sostegno alla vita economica e sociale di San Marino e della comunità di Faetano.