LA CANONICA AD FAITEN

Commedia

LA CANONICA AD FAITEN
Tre atti brillanti in dialetto sammarinese dedicati alla nascita della Cassa Rurale di Faetano


Dove e quando

SABATO 25 SETTEMBRE - serata ad invito
DOMENICA 26 SETTEMBRE - serata ad invito
LUNEDì 27 SETTEMBRE - serata aperta al pubblico

Teatro Nuovo - Dogana , RSM
| h. 21.00
Ingresso gratuito con prenotazione

Testo e regia
Stefano Palmucci

Rappresentazione
Compagnia della Corona

Cosa succederà
Con rogito notarile dell’Avv. Giuliano Gozi, il 20 dicembre 1920 veniva costituita la Cassa Rurale di Faetano. Il 1° gennaio 1921 era operativo il primo sportello, seppure ancora ubicato nella canonica del prete. Le fonti storiche dicono pochissimo sui primi faticosi tempi successivi la fondazione, e addirittura tacciono sulle vicende che la precedettero. Eppure, data anche la tempistica di costituzione così serrata, è improbabile che nei giorni, settimane e forse mesi precedenti, tra i soci promotori non siano circolate idee, propositi, perplessità, discorsi, riflessioni, forse anche dubbi, ti-mori e ripensamenti.
" Mi sono divertito - racconta Stefano Palmucci, autore e regista - a immaginare vicende e situazioni che potrebbero verosimilmente aver avuto luogo in quel periodo, attorno alla canonica di Faetano. Alcuni dei personaggi citati, invece, sono realmente vissuti. Se qualche discendente se ne dovesse avere a male perché ho loro attribuito qual-che dabbenaggine e strafalcione di troppo, me ne scuso in anticipo e assicuro che l’ho fatto solo per espandere l’effetto comico che una commedia dialettale, per proprio natura, “deve” avere. Ho nutrito e continuo a nutrire il massimo rispetto e gratitudine per le persone citate che con le loro scarpe grosse e cervello fino hanno avuto e saputo sviluppare un’intuizione così lungimirante da costituire ancora oggi un prezioso asse portante per il tessuto economico, sociale e culturale del Paese."


PRENOTA UN POSTO

I PROTAGONISTI

Stefano Palmucci

Si forma presso il Piccolo Teatro “Arnaldo Martelli”, la Filodrammatica della Repubblica di San Marino, sotto la direzione di Elda Bardelli.
Si avvicina alla scrittura nei primi anni 2000, inizialmente per la commedia che conclude i festeggiamenti istituzionali in onore di Sant’Agata, festa nazionale sammarinese. Dal 2010 ha cominciato ad esportare i suoi lavori, dapprima in ambito regionale, poi in tutta Italia e non solo.
La sua prima commedia, “Il cuore sullo Stradone”, è stata proposta negli USA, a Detroit, per la comunità dei Sammarinesi del Michigan nel 2002. Nel dicembre 2014 “Che bel mestiere fare il giardiniere” è stata rappresentata presso l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles.
Vari allestimenti dei suoi lavori hanno vinto numerosi premi. Da menzionare, tra gli altri, il Premio Autore alla Xa Rassegna “Fausto da Longiano” nel 2011 (con “Una figlia da maritare”); due volte vincitore del Premio biennale per testi teatrali Francesco Montanari – Città di Savignano (nel 2013 con “Il direttore delle scuole” e nel 2019 con “La serva di Zòffoli”); Premio Miglior Testo alla Rassegna “Un teatar par tott” di Fognano (RA) nel 2017 (con “Agenzia Matrimoniale”) e nel 2019 (con “Un prete nella neve”). “Apparenze“, già finalista al premio “In punta di penna” di Castiglione di Sotto (PI) nel 2013, ha vinto il Premio Letterario Nazionale Umberto Bozzini 2016, 1° Classificato nella sezione Teatro. Il primo quadro di “Apparenze” è stato pubblicato sulla rivista teatrale on-line “Perlascena” e rappresentato dal Gruppo GNuT di Roma diretto da Tommaso Zaccheo, con il quale nel 2011 ha vinto la IIa Edizione del Concorso per corti teatrali “Diversamente stabili” presso il Teatro Abarico di Roma.
Nel 2020, 1° classificato nel Concorso nazionale di drammaturgia on-line “Palco, pensieri e parole”, sia nella sezione “Commedie in italiano” (con “Alienazioni”), sia nella sezione “Commedie in dialetto” (con “La Banca del prete”).

Il sito Wikipedia, sotto la voce “Lingua romagnola”, lo cita come uno dei più quotati autori viventi di teatro romagnolo.

DOVE

Prenota un posto / Commedia dialettale

Ti ricordiamo che per partecipare è necessaria la prenotazione!

Per ogni informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa ai seguenti recapiti:
0549 950125 | 337 1010274
centenario@ecf.sm

INFORMAZIONI

Per ogni informazioni è possibile contattare la Segreteria organizzativa ai seguenti recapiti:
Tel: 0549 950125
Cell: 337 1010274
Mail: centenario@ecf.sm