Il saggio di numismatica rinvenuto in Villa Manzoni

Un cimelio bibliografico di enorme valore, scritto da Bartolomeo Manzoni Borghesi a inizio '900 e pubblicato per la prima volta dall'Ente Cassa di Faetano.

Durante i lavori di restauro di Villa Manzoni (realizzati tra il 2008 e il 2013) è stata rinvenuta un'opera datata 1905, stampata ma mai pubblicata. Si tratta del volume "Intorno alle monete di Giovanni d'Annibale Bentivoglio e del Reggimento Popolare a lui dedicate", del numismatico ed erudito sammarinese Bartolomeo Manzoni Borghesi (1846-1907), che probabilmente a causa della morte non è mai riuscito a diffondere il suo studio.
Il libro – rinvenuto in fascicoli in una cassa impolverata con i fogli non ancora tagliati per la rilegatura - si è rivelato essere uno studio sulla numismatica bolognese del XV secolo, studio che è rimasto nascosto per più di cento anni e che, grazie allo sforzo dell'Ente Cassa di Faetano ed all'impegno dei curatori Vittorio Bassetti e Carlo Colosimo - con contributi di Pierangelo Bellettini, Cristoforo Buscarini e Michele Chimienti - ha potuto essere adeguatamente completato, arricchito e rilegato in un'edizione di pochissimi esemplari originali di grande pregio, numerati a mano.

IL SAGGIO DI NUMISMATICA AL PREMIO NAZIONALE DI CULTURA "FRONTINO - MONTEFELTRO"

Nella splendida cornice del convento francescano di Montefiorentino, si è svolta la cerimonia di consegna della XXXIII edizione del Premio Nazionale di Cultura “Frontino-Montefeltro”.
L'Ente Cassa di Faetano - Fondazione Banca di San Marino ha ottenuto il Premio Speciale del Presidente della Giuria e del Sindaco di Frontino per il volume “Intorno alle monete di Giovanni d'Annibale Bentivoglio e del Movimento Popolare a lui dedicato”, opera del sammarinese Bartolomeo Manzoni Borghesi stampata nel 1905 ma edita solo nel 2013 per volontà dell'Ente, a cura di Vittorio Bassetti e Carlo Colosimo, anch'essi insigniti dell'importante premio.
Il Premio Speciale del Presidente della Giuria e del Sindaco di Frontino è quantomai significativo, non solo perché nella sua lunga storia (è il più longevo fra i premi letterari in ambito nazionale) il Premio Nazionale di Cultura “Frontino-Montefeltro” è stato concesso a grandi ed illustri personaggi, o a grandi opere letterarie, ma anche perchè conferma ulteriormente la validità dell’investimento nel progetto Villa Manzoni. A più di cento anni dalla stampa si tratta di un testo erudito che oggi viene riconosciuto di inestimabile valore culturale e pertanto premiato per la sua importanza. Da sottolineare che il saggio è stato già presentato ufficialmente anche a Bologna nella prestigiosa Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio.
Il premio è stato consegnato al Presidente dell'Ente, Maurizio Zanotti (accompagnato dalla Vice-Presidente Roberta Mularoni) e ai curatori del volume Carlo Colosimo e Vittorio Bassetti, dal prof. Stefano Pivato, Magnifico Rettore dell'Università di Urbino, mentre il prof. Sergio Pretelli, del medesimo ateneo, leggeva la motivazione:
“A Carlo Colosimo e Vittorio Bassetti, curatori del prezioso volume di Bartolomeo Manzoni Borghesi “Intorno alle monete di Giovanni d'Annibale Bentivoglio e del Reggimento Popolare a lui dedicate” (stampato nel 1905 ma pubblicato solo nel 2013), va riconosciuto il merito dell'eccezionale lavoro di edizione di un antico saggio; essi, basandosi su un meticoloso e scientifico metodo di ricostruzione dell'apparato documentario e su un rispettoso approccio di integrazione delle parti mancanti, sono riusciti nell'intento di concludere l'iter editoriale di un'opera a più di cento anni dalla sua stampa. Lo studio numismatico del conte Bartolomeo Manzoni Borghesi (1846-1907), nipote del celebre numismatico Bartolomeo Borghesi, impresso in 360 copie nel 1905 da un'ignota tipografia bolognese, al momento della scoperta risultava, infatti, mancante di alcuni fascicoli, e mai divulgato. Colosimo e Bassetti hanno “risuscitato” quest'opera altrimenti destinata all'oblio, arricchendola di preziosi contributi e donandole una veste sontuosa, che rispecchiasse la ricchezza dei contenuti e la complessa operazione editoriale. L'Ente Cassa di Faetano - Fondazione Banca di San Marino ha patrocinato, supportato e finanziato questo ambizioso progetto di recupero filologico; i 360 esemplari originali del volume sono stati ritrovati nei magazzini di Villa Manzoni a San Marino, ora sede di rappresentanza dell'Ente ed altro esempio di rinascita (in questo caso architettonica) voluto dall'istituzione bancaria della Repubblica, che con questo progetto editoriale ha reso omaggio ad un illustre erudito dalla doppia cittadinanza, sammarinese ed italiana, arricchendo così di un prezioso testo finora inedito non solo la bibliografia sammarinese, ma anche il catalogo delle opere d'interesse numismatico, bolognese ed italiano.”.

PRESENTAZIONE ALL’ARCHIGINNASIO DI BOLOGNA

Il 23 maggio 2014 il saggio di numismatica rinvenuto in Villa Manzoni è stato presentato nella prestigiosa sala dello Stabat Mater, all’interno della Biblioteca comunale dell’Archiginnasio che, situata nel cuore di Bologna, rappresenta una vera e propria culla della cultura italiana ed europea (è stata la prima vera sede dell’università in Europa).
L’opera è stata presentata al pubblico da illustri relatori: Franco Bacchelli e Anna Laura Trombetti, entrambi docenti universitari, e Paola Giovetti, attuale direttore tecnico del Mueo civico Archeologico di Bologna, introdotti da Pierangelo Bellettini, Direttore dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna, già tra i curatori della pubblicazione del volume.

Gli interventi dei relatori hanno permesso al pubblico in sala, tra cui un gruppo di Soci dell’Ente Cassa di Faetano, di capire come il volume rappresenti a tutti gli effetti un punto di riferimento importante, un saggio di grande valore per chi studia la storia di Bologna, protagonista importante della storia e della cultura italiana ed europea.
Il presidente dell’Ente Maurizio Zanotti ha affermato “Siamo onorati di vedere presentata quest’opera in una sede prestigiosa come l’Archiginnasio. Si tratta di una bellissima opportunità che non solo corona lo sforzo dell’Ente Cassa di Faetano, ma che dà luce a tutta la Repubblica di San Marino. Per questa ragione il libro – pur realizzato in una tiratura limitatissma - sarà inviato alle principali biblioteche internazionali affinchè concorra ad incrementare ulteriormente e in modo significativo il contributo della Repubblica di San Marino alla cultura dei popoli.”